INPS: assegno di sostegno al reddito

Circolare INPS sull’assegno ordinario di sostegno al reddito del Jobs Act per i lavoratori esclusi dalla Cassa Integrazione Guadagni.

L’Inps con una circolare ha illustrato il funzionamento dell’assegno ordinario, istituito dal Jobs Act come misura di sostegno al reddito in caso di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa per le cause previste, in favore dei lavoratori dei settori per i quali non è prevista la Cassa Integrazione Guadagni.

L’assegno di sostegno al reddito può essere richiesto nei i seguenti casi:

– Procedure concorsuali con continuazione dell’attività di impresa.
– Situazioni aziendali dovute ad eventi transitori e non imputabili all’impresa o ai dipendenti.
– Contratto di solidarietà.
– Crisi aziendale, ad esclusione dei casi di cessazione dell’attività produttiva dell’azienda o di un ramo di essa.
– Situazioni di mercato tempornee.
– Riorganizzazione aziendale.

L’intervento è quindi finalizzato a supportare sia ipotesi di crisi aziendali di breve durata, sia ipotesi di crisi aziendali di lunga durata o legate ad un ridimensionamento produttivo, o per arginare la riduzione del personale in esubero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *