Cantieri, entra in vigore il Durc per verificare la congruità della manodopera in ogni appalto.

di | 4 Novembre 2021

Cantieri, entra in vigore il Durc per verificare la congruità della manodopera in ogni appalto.

È entrato in vigore il nuovo sistema per verificare la congruità dell’incidenza della manodopera impiegata nei lavori edili attraverso il Durc (Documento unico di regolarità contributiva): la misura, firmata a giugno 2021 dal ministro del Lavoro Andrea Orlando, si applica ai cantieri per i quali verrà presentata la denuncia di inizio lavori alla Cassa Edile/Edilcassa territorialmente competente a partire dal 1° novembre 2021. L’obiettivo è verificare se il numero dichiarato degli operai che lavorano in ogni cantiere sia sufficiente rispetto alla dimensione dell’appalto, così da contrastare lavoro nero, concorrenza sleale e proliferazione di contratti pirata che inflazionano al ribasso il mercato. La verifica è obbligatoria nell’ambito dei lavori pubblici e di quelli privati il cui valore sia pari o superiore a 70mila euro.

L’attestazione di congruità è rilasciata, entro dieci giorni dalla richiesta, dalla Cassa edile su istanza dell’impresa affidataria o del soggetto da essa delegato, oppure del committente.

Categoria:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.