Rottamazione-ter: entro il 31 agosto la rata scaduta il 31 maggio 2020 (ma si applica la “tolleranza” di 5 giorni)

di | 30 Agosto 2021

Scadrà il prossimo 31 agosto il termine per il versamento della rata del piano di “Rottamazione-ter” in scadenza il 31 maggio 2021: lo ha ricordato Agenzia delle Entrate-Riscossione attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito.

Si ricorda che l’art. 1-sexies del decreto “Sostegni-bis” (D.L. 25 maggio 2021, n. 73, convertito con modifiche dalla Legge 23 luglio 2021, n. 106), stabilisce che il versamento delle rate da corrispondere nell’anno 2020 e di quelle da corrispondere il 28 febbraio, il 31 marzo, il 31 maggio e il 31 luglio 2021 ai fini delle definizioni agevolate – di cui agli artt. 3 e 5 del D.L. 23 ottobre 2018, n. 119, all’art. 16-bis del D.L. 30 aprile 2019, n. 34, e all’art. 1, commi 190 e 193, della Legge 30 dicembre 2018, n. 145 – è considerato tempestivo e non determina l’inefficacia delle stesse definizioni se effettuato integralmente, con applicazione delle disposizioni dell’art. 3, comma 14-bis , del D.L. n. 119/2018 e quindi con l’applicazione del periodo di tolleranza di cinque giorni, entro i seguenti termini:

  • 31 luglio 2021 (2 agosto come primo giorno feriale) relativamente alle rate in scadenza il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio);
  • 31 agosto 2021 relativamente alla rata in scadenza il 31 maggio 2020 (rottamazione-ter);
  • 30 settembre 2021 relativamente alla rata in scadenza il 31 luglio 2020 (rottamazione-ter e saldo e stralcio);
  • 31 ottobre 2021 relativamente alla rata in scadenza il 30 novembre 2020 (rottamazione-ter);
  • 30 novembre 2021 relativamente alle rate in scadenza il 28 febbraio, 31 marzo, 31 maggio e 31 luglio 2021
Categoria:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.